QUITADAMO: RIMODULARE L’ADDIZIONALE SUL REDDITO

Da “Il Cittadino”

«Dove vanno a finire i soldi incassati dal Comune con la vendita dei materiali ricavati dalla raccolta differenziata?». È la domanda che pone Michele Quitadamo, aspirante sindaco di Sinistra Alternativa: «Nessuno ha mai focalizzato l’attenzione su quella che è una risorsa e che dovrebbe tornare ai cittadini come sconto sulla tassa rifiuti» e che, in caso di incassi particolarmente abbondanti, potrebbe essere destinata al finanziamento di «opere sociali».

La prossima giunta, dice il candidato, dovrebbe concentrarsi sulla revisione dell’aliquota dell’addizionale Irpef, ora al livello massimo consentito dalla legge: «L’imposta dovrebbe essere rimodulata sulla base del reddito. Dovrebbe, soprattutto, essere abolita per chi è in cassa integrazione, in mobilità o percepisce altri ammortizzatori sociali».

«La tassazione – ammette Quitadamo – è legata alla situazione generale dello Stato: occorre una deroga al Patto di stabilità, il Comune dovrebbe spendere quello che ha a disposizione e se individua un tesoretto dovrebbe abbassare alcuni tributi a partire dalla Tari».

Share