BICICLETTE PARTIGIANE A SESTO SAN GIOVANNI

Nei duri anni della Resistenza la bicicletta ha rappresentato uno strumento formidabile per far viaggiare idee e strumenti della lotta di liberazione. Oggi torniamo ad inforcare le nostre bici per riprendere il cammino dell’opposizione frontale al governo di destra che governa contro la città. Una giunta comunale che sta sperperando il patrimonio pubblico costruito con i soldi dei lavoratori nel corso dei decenni precedenti e che ora viene svenduto sul mercato per rispettare i diktat dell’austerità. Farmacie comunali, nidi comunali, case popolari comunali, beni del patrimonio di archeologia industriale della città, persino l’iscrizione ai registri dell’anagrafe comunale di chi è rimasto senza casa perché sfrattato… Tutto viene svenduto o cancellato con un tratto di penna. E con la stessa penna si firmano le autorizzazioni per realizzare nuovi centri commerciali, per consentire all’inceneritore di continuare a bruciare e per autorizzare le parate dei fascisti di CasaPound nella città medaglia d’oro della Resistenza.Per dire Basta! a questo folle governo contro la storia e contro il presente dei cittadini di Sesto San Giovanni le forze della Sinistra e l’Unione Inquilini saranno sulle loro bici per le strade della città sabato 6 aprile. Incontreranno i cittadini per informarli e per sostenere le iniziative di mobilitazione e di lotta che sono già in essere. Per dire che un’altra città è possibile. Per aprire una pagina di speranza oltre l’incubo che stiamo vivendo.

Share