ASSEMBLEA CITTADINA A SOSTEGNO DELLO SCIOPERO DEL 17 MAGGIO NELLA SCUOLA

Riceviamo e pubblichiamo volentieri un appello a sostegno dello sciopero del 17 maggio e contro il regionalismo differenziato.
Un appello importante perché dimostra che la lotta a questo progetto nefasto è possibile e necessaria, nella consapevolezza che, se dovesse passare, segnerebbe un arretramento radicale delle condizioni delle classi popolari di tutto il paese e delle loro possibilità di unità, in un quadro di istituzionalizzazione della competizione tra territori e di definitivo svuotamento dei servizi pubblici universali (in primo luogo scuola, trasporti, sanità, beni culturali). Tutti aspetti ben evidenziati in questo appello, che rappresenta anche un incoraggiamento a continuare la lotta e a stringere rapporti e legami al Sud e in tutto il territorio nazionale :

ASSEMBLEA CITTADINA A SOSTEGNO 
DELLO SCIOPERO DEL 17 MAGGIO

MARTEDI’ 14 MAGGIO ORE 17:00 
ARCI CORVETTO – VIA OGLIO 21 (MM3 Brenta o Corvetto) – MILANO

Consideriamo l’accordo governo sindacati firmato da CGIL-CISL-UIL-SNALS e GILDA come un TRADIMENTO della mobilitazione in corso; un regalo al governo che si assicura un periodo pre elettorale di tutta tranquillità e un percorso verso le autonomie differenziate senza più alcun ostacolo, come il ministro Salvini sottolinea a più riprese
LO SCIOPERO DEL 17 MAGGIO VA FATTO

Consideriamo tutte le dichiarazioni del governo su contratto e precariato come promesse fumose, visto che nel DEF appena approvato le risorse per il rinnovo contrattuale non ci sono e visto che la stabilizzazione dei precari avverrebbe con ulteriori selezioni, per giunta senza prevedere il coinvolgimento del personale ATA.
VOGLIAMO LA STABILIZZAZIONE DI TUTTI I PRECARI, DOCENTI E ATA, CON 36 MESI DI SERVIZIO
VOGLIAMO VERI AUMENTI SALARIALI A LIVELLO EUROPEO

Consideriamo i progetti di autonomia differenziata previsti nel DEF e perseguiti dalle regioni Veneto, Lombardia e Emilia Romagna, come una forma di discriminazione contro i territori più poveri del paese e contro la popolazione disagiata delle stesse regioni economicamente più forti.
LA REGIONALIZZAZIONE VA RESPINTA. L’UNIVERSALITA’ DEI DIRITTI VA DIFESA

Invitiamo RSU e lavoratori delle scuole di Milano e provincia a organizzarsi per sostenere lo sciopero del 17 maggio e per promuovere dal basso la mobilitazione per un nuovo contratto di lavoro.

AUTOCONVOCATI RSU DELLA SCUOLA – MILANO

Share
Comunicati Dai territori Lotte e movimenti Milano Scuola